Si riparte!!!

Eccoci di nuovo! Anche quest’anno, siamo qui a deliziarvi con le nostre creazioni che realizzeremo seguendo il ritmo della natura. Questa volta abbiamo deciso di concentrarci sui prodotti di stagione, con particolare attenzione a quelli del territorio, per proporvi dei piatti innovativi e al tempo stesso sani come sana è la nostra dedizione per lo studio e per la cucina. Inoltre, la sfida è quella di ideare piatti che, alla fine dell’anno scolastico, daranno origine al primo menù made in Ranza!

A iniziare questa nuova avventura saranno gli studenti della classe V C, già ideatori del Sushi ellenico. Prossimi alla maturità, e quindi quasi chef, cosa avranno pensato per voi questa volta? Scopritelo cliccando sulla pagina anno scolastico 2017 – 2018!

Qui una piccola anteprima presentata dai nostri studenti: “il nostro obiettivo non è solo dilettare il vostro palato ma è, soprattutto, la speranza di riuscire a trasmettervi la nostra passione per l’arte culinaria“.

 

collage

 

E se siete un po’ nostalgici o è la prima vota che visitate il nostro blog, consultate le pagine create lo scorso anno.

 

Annunci

BUON NATALE!! JOYEUSES FÊTES!! MERRY CHRISTMAS!!

“Il mondo t’attende stella che splendi

nella notte. Serafica è la gioia,

ecco l’annuncio beato: è nato Gesù!

Pregate, pregate! Il Divino si incarna,

ci toglie i peccati  e ci dona il suo Amor!

L’uomo si ravvede e, per la fede, chiede perdono.

L’Eterno è vicino!”

Insieme auguriamo che tutti possano essere liberati dalla morsa della tristezza affinché si possa comprendere che la gioia del cuore e la pace dell’anima siano gli unici strumenti per combattere la tristezza e per guarire.

BUON NATALE ai nostri cari lettori,

gli studenti della C. R. di Ranza, San Gimignano

 

 

 

 

Pronti per un nuovo viaggio?

“Lo scorso anno per noi studenti è stato straordinario: abbiamo condiviso insieme ai professori e con voi tutti un percorso nuovo, sia professionale che culturale. Abbiamo fatto conoscere a voi, popolo della rete, le nostre idee e le nostre capacità. Ci siamo sentiti gratificati perché abbiamo scoperto nuovi saperi, pieni di colori, che hanno ravvivato la nostra anima e l’hanno portata fuori, oltre le nostre sbarre.

GRAZIE a chi ha visitato il nostro blog, GRAZIE a chi ci ha seguito con affetto e, soprattutto, GRAZIE a quei suggerimenti che ci hanno fatto sentire sempre più vivi e pronti a migliorarci.

Ci auguriamo di cuore che anche questo possa essere un anno… con ‘gusto’ insieme a tutti voi .”

La Montagna

Questa volta la nostra sfida culinaria è a colpi di dessert: vi presentiamo le dolci creazioni delle classi II C e II D. Ecco, per voi, il Valzer della montagna e le Coccole del bosco.

18788661_10211269170537995_756669455_n

 

18816883_10211270516811651_40910083_n

 

I dessert sono accompagnati da due cocktail analcolici: Yogobosco, ideato dalla II C, e An apple a day creato dalla II D. Visitate le pagine delle due classi per un avventuroso viaggio in montagna.

IL MARE DELLA III C

Siamo lieti di presentarvi, finalmente, gli elaborati della classe III C sul mare. Questa volta vi proponiamo due piatti, un antipasto e un primo al sapore di mare:

Il Mabo, un mélange  fra una bavarese di avocado e una di patate accompagnate da gamberi con salsa all’arancia.

18160206_10154987893746075_575813039_o

Il mare di profumi è, invece, un risotto che crea un connubio tra gli agrumi e il mare che, unito ai monti, “sprigiona raffinate prelibatezze dai riflessi molto appetitosi”.

18175614_10154987888831075_1758160119_o

Un ritorno ai sensi

 

“… con il passare del tempo si ha la sensazione che i tanti percorsi che ci appartengono siano distrutti e, a volte, cerchiamo invano di ripescarli; ma poi succede che, quando meno te lo aspetti, involontariamente il nostro cervello reagisce e allora… ecco che sento il profumo del mare… percepisco la fragranza della mia campagna e l’essenza della dolce e fresca estate. Il tutto in questo piatto dall’odore morbido!”

“… ci sono gusti e sapori che fanno parte di noi…! In questo piatto c’è un qualcosa di agro e di severo ma anche di dolce… c’è il sapore della vita e c’è il gusto della libertà, il gusto di Pasqua… di casa… questo piatto è, per il mio palato, una degustazione sublime… silenziosamente inebriante!”

“… l’elasticità della pasta all’uovo, la morbidezza del salmone, la cremosità della ricotta, la granulosità delle mandorle e la friabilità dello zafferano… è il tripudio di un piatto ruvido e luminoso!”

“… il suono dei mestoli, delle posate e delle pentole mi preparano al gusto del piatto; sento una musica, è il borbottio della salsa che accompagna lo sfrigolìo dell’olio bollente. Sento tutta la melodia di un tenero piatto squillante… ”

“… nei ravioli Zasemarisa c’è il gusto della primavera. I colori del piatto nutrono gli occhi e stuzzicano il ricordo.  Questo piatto ha il sapore del sole, del riposo e delle sere fatte di calde cene in famiglia… questo piatto ha il gusto del fuoco spugnoso!”

Ecco il nostro tramonto al mare, il nostro vulcano che esplode in un incanto di colori e di profumi… ecco a voi i nostri “RAVIOLI ALLA ZASEMARISA“!

‘Zasemarisa’ è l’acronimo di ZAfferano, SEppie, MAndorle, RIcotta e SAlmone, ingredienti protagonisti del nostro piatto.

.. è tutta una questione di testa! tutto si lega alle emozioni: questa la nuova frontiera della cucina! per rendersi subito conto di quanto il cibo sia un’esperienza che ci coinvolge completamente, anche dal punto di vista emotivo, basti pensare a come i profumi di certi alimenti ci evochino ricordi precisi, pensieri e sensazioni legate al passato e all’infanzia.

 

 

DE LA CUISINE À LA LITTÉRATURE

Nous avons choisi de proposer à nos lecteurs le poème de Charles Baudelaire « Correspondances », inclus dans le célèbre recueil « Les Fleurs du Mal » parce qu’il est lié au thème des sens et il décrit plusieurs sensations différentes.

Nous le proposons à travers le sens de l’ouïe car, en suivant le lien ci-dessous, vous pourriez l’écouter (c’est Gilles-Claude Thériault qui lit une parmi les plus belles pages de la littérature symboliste).

Et vous?Qu’est-ce que ce poème vous inspire? Écrivez-nous vos impréssions et sensations. Merci bien!!!