29341742_10213687153426056_359157816_n

FIOR DI FUSILLO INGREDIENTI PER 4 PERS. 500g farina 00 100g semola 250g di acqua 40g foglie di basilico 300g di ricotta di pecora 100g di gherigli di noci 100g di parmigiano 1 scalogno 2 pomodori grandi ramati Olio evo Q.B. Procedimento Setacciare la farina. Disporla sulla spianatoia e formare la classica fontana. Versate nella cavità l’acqua e il basilico pestato in un mortaio. Insaporire di sale e impastate, incorporando a poco a poco la farina. Lavorare l’impasto con le mani per circa 15 minuti, fino ad ottenere una pasta liscia. Fare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare per un’ora. Trascorso il tempo di riposo, riprendere la pasta fresca al basilico e con il mattarello stenderla dal centro verso i bordi, fino ad ottenere uno spessore di circa 2 mm. Tagliate l’impasto con un coltellino in striscioline lunghe 20-30 cm e larghe 5-7 mm. Arrotolate ogni striscia su uno stecco da spiedino e lasciate asciugare per almeno 2 ore. Staccate la parte terminale che ricopre la punta e sfilate i fusilli dagli stecchi. Per la crema di ricotta e noci pestare nel mortaio le noci riducendole a pasta, aggiungere la pasta di noci alla ricotta e il parmigiano. Prendere il pomodoro e incidere una croce alla base, per facilitare la sbucciatura successivamente. Immergerli in acqua bollente per 30 secondi: cronometrare il tempo, perché se li lasciate troppo a lungo rovinerete il prodotto. Estraeteli con un mestolo a rete e immergeteli subito nel ghiaccio. Appena si saranno raffreddati, iniziare a pelarli. Una volta pelati, la polpa, può essere tagliata a cubetti ordinati a concassè e mettetela da parte. Tritare lo scalogno finemente rosolarlo in olio evo e aggiungere la crema di noci a fuoco spento. Cuocere i fusilli in abbondante acqua per circa tre minuti, scolarli e aggiungerli al condimento aggiungendo un po’ di acqua di cottura se necessaria. Servire ben caldi assieme alla concassé di pomodoro aceto balsamico e qualche buccia di pomodoro essiccata per decorare.

Annunci

2 pensieri riguardo “29341742_10213687153426056_359157816_n”

  1. Trovo la decorazione di questo piatto poco raffinata e un po’ rétro (la scarsa qualità della foto enfatizza ancora di più questo aspetto). Sfogliando la galleria e rivedendo anche alcuni piatti realizzati lo scorso anno, noto questa tendenza a decorare troppo, ad aggiungere foglie, erbe, salsette, bacche, ricami vari: perché? Se si tratta di piatti proposti a comuni lettori che magari dovrebbero provare a realizzare le vostre ricette a casa, non sarebbe preferibile limitare questa propensione allo sfarzo che appare spesso artificiosa e, a mio parere, inutile? Appropriata in un ristorante a 5 stelle, dove però forse i risultati sono più puliti e curati, ma a cena con gli amici, in famiglia o in una bella trattoria perché non mettere in primo piano semplicemente i sapori e gli ingredienti base del piatto? L’eleganza, non solo in cucina, deriva spesso dalla linearità ed il troppo, ahimè, il più delle volte crea confusione. Mi piacerebbe ricevere una risposta anche dagli autori dei piatti dello scorso anno per creare una sorta di dibattito virtuale su questa tematica. Grazie in anticipo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...