30 MAGGIO 2018: IL NOSTRO “INFINITO”… “e il naufragar m’è dolce in questo mare”

 “Il 30 maggio 2018 non mi sono sentito un numero di matricola ma una persona.

Ecco cosa ci è successo.

Un’insolita pioggerella non ha potuto rovinare l’evento Insieme con gusto.

Tutto era pronto… sedendo e mirando il ritagliato spazio: un prato verde, due gazebi, tavoli e sedie addobbati, circondati da siepi ove pure svettano maestosi pini… ma avverse condizioni meteo escludevano il guardo verso l’evento tanto atteso. Ma ecco che gli interminabili minuti di silenzio sono finalmente interrotti da rinata euforia per grazia ricevuta. La manna arriva dall’alto, la direzione penitenziaria per favorire lo svolgimento dell’evento, concede la sala colloqui. IL SOGNO RICOMINCIA A ESSERE REALTA’. Si improvvisa tra i mille colori delle pareti, si orna con tanta professionalità e, in un batter d’occhio, tutto diventa eccellente.

 Ed ecco un ristorante con quattro sale, veduta panoramica sul verde della natura che caratterizza il luogo. Solo di dieci minuti è il ritardo sull’orario previsto, il pranzo è raccolto in una delle sale ed è lì che viene esposto tutto il buffet, su tavoli ornati di rose rosse. Tutto è pronto e delizioso per essere fotografato e immortalato dalle telecamere. Entrano gli invitati, circa ottanta, e tutto diventa un prezioso gusto, un sapore che sa di libertà. Il cibo viene servito ai tavoli, non manca l’intrattenimento teatrale della compagnia detenuti del carcere che improvvisa monologhi. Ogni cosa è gradevole; il menù propone rustici e pan salati farciti, svariati apertivi, primi piatti, secondi, contorni, frutta e tanti dolci per il lieto fine. Un pranzo per tutti i gusti, per vegetariani e vegani compresi!

Tutto è stato preparato e servito con alta professionalità da circa venti studenti dell’Istituto Enogastronomico “B. Ricasoli” della sede carceraria di San Gimignano che sono rigorosamente in divisa da chef, fieri e gratificati dai complimenti ricevuti da parte di tutti i presenti .

Per noi diventa un obbligo morale dirvi GRAZIE . Noi, venti futuri chef, vogliamo ringraziare tutti voi per la sensibilità espressa perché questo ci rende orgogliosi e ci motiva sempre di più a proseguire il percorso formativo e professionale intrapreso.

Vogliamo dire GRAZIE soprattutto perché la scuola ci dà la possibilità di cambiare, di progredire e di guardare verso un futuro migliore. Questo evento ci ha dato modo di oltrepassare per un giorno quella siepe che ci limitava lo sguardo per andare oltre l’orizzonte e colmare quella distanza che ci separa dalla società e…

così tra questa

immensità s’annega il pensier mio:

e il naufragar m’è dolce in questo mare.”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...