I PRIMI

Dopo l’antipasto, il nostro menù made in Ranza prosegue con i primi.

A proporre i piatti sono la classe quarta, circuito alta sicurezza e le classe quarta/quinta, circuito media sicurezza:

la IV C propone dei teneri Abbracci di faraona…

29341289_10213687155386105_1264817735_n

… la IV/ V D invece un intrigante Fior di fusillo

29341434_10213687153986070_438583956_n

Curiosi di scoprire cosa può nascere da queste intuizioni culinarie? Allora cliccate subito sulle pagine IV C e IV/V D!!!

 

 

 

Annunci

13 pensieri riguardo “I PRIMI”

  1. Cari studenti,
    sarei curiosa di chiedervi quanto tempo vi ha richiesto la preparazione del primo “Abbracci di faraona” e se al posto di quest’ultima è possibile utilizzare anche altro tipo di cacciagione?
    Vi ringrazio molto e complimenti ancora per il bel lavoro che avete realizzato.
    Cordialmente.
    Prof.ssa Maniscalco

    Piace a 1 persona

    1. Per la classe IV C: ” Felicissima che questo progetto nel quale abbiamo creduto tanto, vada avanti e che, in qualche modo, continui a legarci. Il “grand tour culinario” proposto nella vostra pagina racconta sapori e ricordi in maniera semplice ma emozionante. Bravi! Difficile però dimenticare i vostri commenti sulla cucina francese : siete sempre un po’ inorriditi da “crème fraîche” e “escargots”??? E una domanda che, sono certa, non vi stupirà : come mai in francese c’è solo la ricetta? (L’année dernière nous avons fait un petit tour littéraire guidés par Victor Hugo et un tour gastronomique de la Bretagne à la Provence : j’espère que vous en gardez un bon souvenir et que vous continuez à bien travailler!)
      Vi ringrazio per avermi fatto scoprire il frattale (le mie conoscenze in geometria sono alquanto limitate) e per la gustosa ricetta che, per restare fedele alla mia indole di cuoca, mi limiterò a leggere 🙂
      Bon courage pour la suite et n’oubliez pas de me répondre 🙂 “

      Piace a 1 persona

      1. Tchao prof, cette annéé nous avous pas pu relier la recette au programme d’étude, mais nous continuons a étudier avec application. Nous ésperons que le pour du buffet vous serez des notres. Ansi vous pourrez voire et surtout gouter les mets que nous avous preparé pour ce pour. Grace au connaissauces que nous appris, a l’école, et aussi grace a vous.
        A bientot.
        Votre classe preferéé!!

        Piace a 1 persona

    2. Le curiosità sono legittime ed è un piacere poter rispondere alle sue richieste.
      Il tempo richiesto per la preparazione del primo piatto “Abbracci di faraona” è: una successione di istanti, bene impiegati, in estensione limitata di circa un’ora!
      Sostituire la faraona con altri tipi di cacciagione? Certo! Si può utilizzare qualsiasi tipo di cacciagione, in base al vostro gradimento personale.
      Merci beaucoup,
      la IV C.

      Mi piace

  2. Bravi ragazzi, continuate a lavorare a questo progetto che seguo dall’inizio e che trovo davvero interessante. Tuttavia devo farvi una critica: alcuni “componimenti poetici” li trovo un po’ troppo infantili (tralasciando poi la metrica, che forse non è considerata per niente!) Faccio un po’ fatica ad immaginare degli uomini adulti come voi, con un passato pesante alle spalle e un presente difficile da vivere, che alle prese con un foglio e una penna, tirano fuori pensieri e rime un po’ banali, filastrocche che sanno tanto di giochi e di spensieratezza, ma poco di voi. Come mai? Se lo scopo delle vostre produzioni è quello di far conoscere anche parte di voi e del vostro mondo, fatelo in maniera sincera , con qualche rima in meno e più genuinità, la stessa che ricercate nei vostri ingredienti 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille per la critica che accettiamo e reputiamo costruttiva! Nostro interesse è farle sapere che la nostra poesia nasce esattamente con l’intento di rendere la spensieratezza che, fortunatamente, in alcuni riusciamo a trovare nel contesto scolastico. Al contrario di quanto può pensare, la poesia l’abbiamo scritta da soli e sa una cosa? pazienza se manca la metrica! Ci creda, ci siamo divertiti veramente tanto nello scrivere questa poesia perché per noi non è opportunità di tutti i giorni; è qualcosa di straordinario.

      Mi piace

  3. Messaggio per la IV – V D: ciao, ho già scritto qualche tempo fa sul blog e riscrivo ora per lo stesso motivo: perché, se il blog è incentrato sui prodotti di stagione e del territorio, avete pensato di fare “fior di fusillo”? Non vedo grande creatività in questa scelta e, soprattutto, non vedo prodotti tipici di questa regione. Comunque bravi, complimenti a tutti!

    Piace a 1 persona

    1. Vegana? No problem! Per la gentile richiesta, adeguiamo anche il titolo del nostro piatto: “Abbracci vegani”. Per il ripieno sostituire soltanto la faraona con il seitan oppure con i funghi per poter compensare con le stesse proteine. Per la pasta usare farine integrali, eliminare l’uovo. In sostituzione della salsa al formaggio, consigliamo una salsa bianca di cavolfiore: 1/2 kg di cavolfiore (pulito e bollito), 200 g di latte di riso, noce moscata q. b. , aglio in polvere q. b. (se può essere di gradimento). Procedimento: frullare il cavolfiore bollito, aggiungere il latte di riso e gli aromi. Servire il tutto ben caldo.

      Mi piace

  4. Da quello che si legge traspare la vostra passione per la cucina. Come nasce in voi questa passione? L’avete sempre avuta oppure sono le circostanze che ve l’hanno fatta scoprire? E che parte ha avuto la scuola in tutto questo?

    Piace a 1 persona

    1. In questo caso la passione per la cucina nasce, soprattutto, in condizioni di necessità, circostanza inevitabile del luogo , che diventa virtù! La trasformazione morale ci invoglia a proseguire nel bene e a praticarlo. Ci piace paragonare la scuola alla retorica, perché per noi la scuola è arte e tecnica!

      Mi piace

  5. Ho letto il vostro tour culinario e mi è piaciuto molto perché racconta una parte di voi. A proposito di tour, ho delle domande per voi: quali tappe vi hanno portato a scegliere di rimettervi nuovamente in gioco e di ritornare tra i banchi di scuola? La vostra idea di istruzione e di cultura, dal primo anno di scuola a oggi, è sempre la stessa o è cambiata? Che impatto ha avuto su di voi questo “tour scuolastico”?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...