Il progetto  blog della Scuola Enogastronomica di Ranza è inaugurato dalle classi IV C (Alta Sicurezza) e III D (Media Sicurezza).

Il tema sul quale gli studenti hanno lavorato durante il mese di febbraio è il mondo: 

  • la classe IV C presenta il “Sushi ellenico”, un piatto inventato dagli studenti nel quale si incontrano diverse tradizioni culturali e gastronomiche;
  • la classe III D propone “La conchiglia alla Genros”, una ricetta multiculturale molto raffinata, nata dall’ingegno degli alunni che hanno associato ingredienti e sapori diversi.

Le due ricette sono accompagnate da poesie, riflessioni, disegni e curiosità per raccontare il mondo…

Buon viaggio!!!

Annunci

27 thoughts on “”

  1. È bello poter esprimere le emozioni attraverso i sapori e i colori per poter dare un pizzico di sale in più alla propria vita. Complimenti per l’impegno, la passione e la determinazione con cui avete deciso di affrontare questa sfida e di mettere in gioco tutti voi stessi, sia da parte degli studenti, sia degli insegnanti. Questo dimostra che anche “dietro le sbarre” si cresce e si matura, e anche se è una realtà che non viene ricordata molto spesso, è una scuola di vita. Bellissimo blog!!! Complimenti!!! (Commento per francese)

    Liked by 1 persona

  2. Bellissima iniziativa! Complimenti a studenti ed insegnanti! Un percorso che si snoda a partire dalle ricette per poi arrivare a riflessioni personali e poesie che fotografano stati d’animo e generano empatia in chi legge.

    Liked by 1 persona

  3. J’adresse toutes mes félicitations aux professeurs pour cette belle initiative.
    Les élèves ont un grand talent! La présentation des plats est très originale et met l’eau à la bouche!
    Qu’est-ce que je donnerais pour en goûter un!
    Un grand bravo à tous et bonne continuation!

    Liked by 1 persona

    1. Les élèves de la classe IV C répondent: “Félicitations pour votre nom 🙂
      Nous vous remercions de vos mots et de votre encouragement. Nous aimerions vraiment vous préparer notre plat … peut-être un jour on aura l’occasion de le faire 😉

      Les élèves de la classe III D écrivent: “Chère lectrice, nous sommes contents d’avoir reçu votre appréciation. Le plat a été réalisé en choisissant les ingrédients avec passion. Nous avons cherché à lier le bon goût à l’attention à la santé pour obtenir un mélange intéressant et délicieux. Nous vous remercions pour votre commentaire en espérant de vous relire bientôt ! À la prochaine recette!”

      Mi piace

    1. Ciao Gianni, siamo felici che ti sia piaciuto il nostro blog!
      Per quanto riguarda la tua domanda, alle ricette proposte noi abbineremmo un vino rosato da servire alla temperatura di 11-13 C. La temperatura è importante per la degustazione perché influenza la percezione degli aromi, dei profumi e del gusto del prodotto.
      In particolare possiamo consigliare un vino Bolgheri Rosato Doc (12,50% vol), il gusto si presenta fresco e sapido, persistente ed elegante, conferma i sentori fruttati. Il Bolgheri Rosato si ottiene con uve Cabernet Sauvignon 40%, Merlot 30%, Syrah 30%, con l’eventuale aggiunta di altri vitigni a bacca rossa della zona in una percentuale che non può superare il 30%. Prodotto con una breve macerazione sulle bucce degli acini a bacca rossa per conferire il tipico colore rosato e i caratteristici aromi. Vinificazione tradizionale in recipienti di acciaio inossidabile a temperatura controllata. Fa parte dei vini SuperTuscan i vini rossi prodotti in Toscana che non rispettano, di proposito, le tradizionali regole di preparazione della regione, ma utilizzano altri tipi d’uva, specialmente Cabernet Sauvignon.
      Ci auguriamo di aver soddisfatto la tua curiosità! a presto!

      Mi piace

  4. Che dire, a dir poco innovativo!iniziativa da prendere ad esempio. Pensare di parlare di classici letterari e nello stesso momento preparare un “piatto”, è un connubio perfetto. Richiama in parte gli incontri dei filosofi greci.
    Detto ciò, ho una domanda per voi. Avete intenzione di aprire un canale su youtube?

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Francesca, grazie per i complimenti! Bella l’idea di youtube, ci hai dato un interessante spunto. Per ora ci concentriamo sul blog e poi in futuro… chissà… !
      Ci auguriamo di risentirti presto con altri commenti!

      Mi piace

  5. Bonjour à tous. J’ai deux questions pour les élèves de ces deux classes: 1. Vous avez aimé le thème qu’on vous a proposé? 2. En général, quel est votre rapport avec internet? Merci et félicitations pour ce travail!

    Mi piace

    1. Les élèves de la classe IV C répondent: “Chère Annalisa, nous avons bien aimé le thème parce que le monde nous manque beaucoup. Ce travail nous a donné l’occasion de nous approcher à tout ce qui est loin de nous, même si de manière virtuelle. Cependant, nous n’avons aucun rapport avec internet parce qu’en prison l’accès à la toile est interdit. Donc, pour nous, il s’agit d’un monde inconnu, même si nous utilisons l’ordinateur pour étudier et pour écouter la musique.
      Merci de votre intérêt à notre projet. Si vous avez des autres questions, n’hésitez pas à nous écrire ! »

      Les élèves de la classe III D écrivent: “Chère lectrice, nous ne pouvons pas utiliser internet parce que c’est interdit. Nos travaux sont publiés sur le net par nos professeurs qui nous ont aussi proposé le thème le monde. Nous avons bien aimé ce sujet parce qu’il nous a donné l’occasion d’unifier des pays différents dans notre plat qui pourrait donc symboliser un message de paix à transmettre au monde entier dans cette période si compliquée au niveau international. Merci de vos questions et continuez à nous lire ».

      Mi piace

  6. Salve a tutti!vi faccio i complimenti per questo blog,molto carino anche che se un po pesante….nel senso: descrizioni troppo lunghe(spesso ho saltato argomenti), come anche le ricette(troppo complicate per chi come me “vede il modo di fretta”!😜)
    Poi vorrei chiedervi se riuscite,in meno tempo e con ingredienti meno ricercati, a suggerirmi qualche ricettina semplice vegetariana!
    Grazie da ora….ci conto😜
    ….conunque siete molto bravi!

    Mi piace

    1. Gli studenti della classe IV C rispondono:

      Cara Nanà, a volte è importante fermarsi, leggere e magari rilassarsi ai fornelli! La vita frenetica, che a noi manca tanto, può avere anche i suoi lati negativi. Ti ringraziamo comunque dei tuoi suggerimenti e, sperando di essere meno pesanti, ti proponiamo la ricetta vegetariana delle “Crêpes ceci e carciofi”.

      Ingredienti per la farcitura:

      2 carciofi
      ½ porro
      2 pomodori maturi
      2 limoni
      2 cucchiai di mascarpone
      Olio di semi per friggere
      Rosmarino, pepe, sale

      Ingredienti per le crêpes ai ceci:
      170 gr di latte
      100 gr di farina di ceci
      1 uovo intero
      20 gr di burro

      Preparazione per le crêpes:
      Impastare l’uovo con la farina fino ad ottenere un composto omogeneo e privo di grumi. Aggiungere successivamente e un po’ alla volta il latte, mescolando energicamente con la frusta.
      Aggiungere di seguito il burro, sciolto precedentemente.
      Scaldare una padella (di 20 cm di diametro) sul fuoco e, una volta calda, versare l’impasto aiutandosi con il ramaiolo.
      Cuocere ogni lato per 3-4 minuti.

      Per il ripieno:
      Pulire e tagliare le verdure (il porro e il carciofo à la julienne, il pomodoro a concassé). Scaldare l’olio in padella e soffriggere il porro.
      Unire metà dei carciofi e continuare la cottura bagnando di tanto in tanto con il brodo di carciofi ottenuto con gli scarti degli stessi.
      Infarinare i carciofi restanti e friggerli nell’olio di semi.
      Una volta raffreddati porro e carciofi, aggiungere il mascarpone e amalgamare il tutto.
      Farcire le crêpes con il ripieno ottenuto, arrotolandole a cannolo o chiudendolo a fazzoletto. Decorare il piatto con la concassé di pomodori e i carciofi fritti.

      Mi piace

  7. Buonasera..
    Vi faccio i miei sentiti complimenti per come è stata organizzata tutta la presentazione. Interessanti le inserzioni di schizzi a matita e molto belle anche le poesie.
    Non mi cimento nemmeno nel commento dei piatti fatti dai ragazzi perché in primo luogo non ho le competenze per farlo e in secondo luogo penso che siano tutti piatti di qualità, presentati con grande accuratezza e curati tutti nei minimi dettagli. La presentazione è evidentemente frutto di denso impegno e lavoro da parte di chi vi ha partecipato e per questo non posso che augurare a tutti di continuare su questa strada ; perché come per la sua specificità e minuziosità “il piatto” si differenzia da tutti i suoi simili , è nelle ​ particolarità che l’uomo si differenzia dalla Massa!
    Un saluto a mio padre (M.A.)!!!

    Liked by 1 persona

  8. Nel corso di una lezione di Lingua e Civiltà francese, gli studenti delle classi IV e II C hanno presentato i lavori svolti per il blog, confrontandosi e analizzando alcuni commenti dei lettori.
    Ecco il commento che gli studenti della classe II C hanno scritto in riferimento al Sushi ellenico realizzato dagli studenti della classe
    IV C: “Il vostro lavoro è ottimo perché, attraverso l’uso di ingredienti della cucina mediterranea e non, crea un confronto tra culture differenti. Abbiamo apprezzato anche il nome scelto per il piatto e in particolar modo l’idea di voler creare un’unità a livello simbolico”.

    Mi piace

  9. Un’iniziativa unica nel suo genere che va alimentata e sostenuta sempre di più affinché la creatività fluisca libera oltre i limiti fisici e le idee trovino spazio per diventare concrete. Complimenti ai ragazzi e alla loro inesauribile voglia di fare, al loro costante impegno e dedizione e al desiderio di condividere il proprio estro culinario (e non solo!) con tutti noi! Ad maiora!

    Liked by 1 persona

  10. “Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato” (Articolo 27, comma 3, Cost.). A volte qualcuno se ne ricorda!

    Liked by 1 persona

  11. Vi faccio i miei complimenti per come è stata organizzata tutta la presentazione bellissimo blog frutto di impegno e lavoro da parte di chi vi ha partecipato studenti ed insegnanti non mollate e crescete sempre di più. Tutto questo dimostra che uno se vuole può cambiare un grosso in bocca a lupo a tt voi credeteci. Un saluto a tutta la seconda C. (Quel dolce sarà stato buonissimo)

    Liked by 1 persona

  12. Complimenti ragazzi bellissimo blog e anche molto interessante bellissimi piatti si vede che vi siete impegnati molto un in bocca a lupo a tutti e nn mollate mai! Un saluto ad (A. B) seconda C

    Liked by 1 persona

  13. Complimenti alle classi che hanno inaugurato il blog! Molto belle le riflessioni sul mondo e davvero intensa la poesia “Limiti”. Avete parlato di mondo e io vi chiedo qualcosa sul vostro mondo: dove vi ha condotto il viaggio più vivo che avete fatto guardando e superando i limiti delle “sbarre”?
    Concludo con una osservazione per la IV C: il titolo del piatto è indubbiamente frutto di uno studio attento e lodevole ma non trovate che forse sia un po’ troppo pesante? Non è forse troppo sottile il riferimento al grande Alessandro?

    Liked by 1 persona

    1. il tuo commento è molto bello è ricco di domante interessanti e noi della IV C siamo lieti di risponderti: il mondo in cui vogliamo vivere è fatto di speranza e di voglia di riscatto. il lavoro che abbiamo svolto è solo il primo passo di un lungo cammino. cammino che ci porterà al rinserimento nel tessuto sociale e a godere dell’affetto dei nostri cari. il nome del nostro piatto è stato pensato, non per paragonarlo alla grandezza di Alessandro, bensì al suo sogno di fondere tutte le culture. perciò fare rifereimento ai classici Greci ci è sembrata un ottima idea. A presto!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...